L’honneur est sauf

Invece di “hai visto il Webb?”, ieri i nipoti di amici francesi chiedono “t’as vu Ariane quelle merveille?”. Avevo raccontato di essere andata a Kourou per un lancio, ma da liceali dispettosi erano più interessati alle migali Golia.

Theraphosa blondi, foto: Rjcastillo/CC

(Le avevo mandate in cartolina, anche se a Cayenne le vendevano “impagliate” in scatole di plexiglas. Adesso credo che sia illegale.)

Hanno seguito la diretta in tivù all’ora delle ostriche con champagne del pranzo di Natale e brindato alla tecnologia francese. Il Webb ha avuto tanti problemi, almeno Ariane… Sciovinismo scherzoso, ma è una soddisfazione in un periodo di contrattempi e appuntamenti rimandati.

Rispetto a quello che dovrà combinare quell’origami nello spazio per prendere la sua prima luce, i problemi del bestione a terra erano passeggiate. “Dici che non ce la farà a dispiegarsi?” Spero di sì, l’aspetto da prima che nasceste, ma saranno mesi di tachicardia. Auguri anche al bestione e appuntamento su whatsapp tra un mese.

Tempo di meditare cont.

Grazie dei commenti sulle mie disgrazie legali, rif. post sopra e sotto. L’anno prossimo cercherò di esser paziente. Nelle mail alcuni “eppur si muove…” di amici anglofoni mi hanno fatto prima ridere e poi pensare che dopo il processo di Germana Durando e M. Gloria Alcover Lillo, si è mossa solo qualche pagina web.

Un collega sospetta che me l’ero cercata, comunque mi ha dato suggerimenti per non chiamare più spennapolli gli editori che fatturano servizi senza fornirli.

Vai con peracottai, è sdoganato dall’ex ministro Maroni.

Ma “ciarlatani” era sdoganato dal segretario generale della Federazione nazionale degli Ordini dei medici e odontoiatri.

Allora cioccolatai.

Non è che mi querelano i cioccolatai?

Ci ripromettiamo di meditare.

***

Seriamente.

Agli omaggi di oggi aggiungo che il magnifico Desmond Tutu ha creato la Commissione verità e riconciliazione insieme a Nelson Mandela e al teologo bianco Alex Boraine, meno noto forse.

Mentre Mandela era in prigione, Boraine diventava il teorico e il militante di una giustizia “transizionale” che poneva al centro le vittime. Purtroppo nonostante la presidenza di Mandela, le sfuriate di Desmond Tutu e un parlamento dominato dall’ANC, la Commissione non ha mai ottenuto i soldi per risarcire le vittime dell’apartheid, e “ridare loro un po’ di pace e di dignità”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: