Indignadə

Ho imparato a scrivere la schwa, nelle altre lingue ha un plurale? L’altro ieri raccomandavo “A 3°C world has no safe place“. Ma l’Economist difende il capital-global-liberismo! s’indigna un giovane militante dei Fridays4Future, già inca*** mo dalle $tr*** del G20.

Continua a leggere “Indignadə”

Amplificazioni

Colazione con due amici editori al Bar Bianco, nei giardini di Porta Venezia. Sotto gli alberi la “cupola di calore” è tollerabile. Parliamo – tra molto altro – della crisi climatica, così evidente nella frequenza e intensità degli eventi meteo estremi, l’anno scorso nell’emisfero sud e quest’anno nell’emisfero nord.

Continua a leggere “Amplificazioni”

Variante Z

In un’intervista sulla Stampa, l’impavido Alberto Zangrillo dice che il Sars-Cov-2 è “clinicamente inesistente anche oggi” provocando un’ondata di gesti scaramantici. Capisco, ma secondo me è meglio vaccinarsi.

Continua a leggere “Variante Z”

Scienziati scioccati e studio choc

Sembra uno scioglilingua. Discussione on e off-line sulle alluvioni, a volte in posti che conosciamo bene. Da un lato: “adesso [i governanti] dovranno fare sul serio.” Dall’altro: “ma l’avete visto il PNRR?”

Continua a leggere “Scienziati scioccati e studio choc”

Il primo copione

Ieri al festival Dirama di Legambiente – l’ex monastero di Austino, a Bergamo, è un posto stupendo, destinato a ricerche agro-gastronomiche se non ho capito male – si parlava di Rachel Carson e del movimento ambientalista nato da Primavera silenziosa, come lei aveva sperato.

Continua a leggere “Il primo copione”

Se siete dalle parti di Bergamo

Nella sala del refettorio, all’ex monastero di Astino, alle 18 parliamo di Rachel Carson con l’associazione Donne per Bergamo-Bergamo per le donne. Incontro gratuito organizzato da Dirama, il festival di Legambiente.

Continua a leggere “Se siete dalle parti di Bergamo”

Italiani, italiane

Nei media, vedo che c’è dibattito su importare o meno il “modello francese”. Mi sembra prematuro perché il modello non c’è. Alcuni annunci del presidente Macron sono già stati smentiti ieri dai suoi ministri. I quali rischiano di essere smentiti a loro volta perché va ancora scritta e approvata la legge su dove, come e da quando servirà

Continua a leggere “Italiani, italiane”