Il molnupiravir (A.D.R.)

Nel mio giro c’è parecchio entusiasmo. E’ un “successo della scienza”, “la terza dose [del vaccino anti-covid] non serve più”, “mandiamola nei paesi poveri” ecc. Potenza del comunicato stampa della Merck.

Continua a leggere “Il molnupiravir (A.D.R.)”

Il prato degli orrori

Dai decreti Minniti in poi, la magistratura può fingere che nel 1955 l’Italia non abbia ratificato la Convenzione sui diritti umani, e condannare un sindaco, che la applicava, a 13 anni e due mesi di carcere per reati amministrativi.

Continua a leggere “Il prato degli orrori”

Microsoft va al mercato

Nella Nuova guerra del clima, Michael Mann liquida le tecnologie per la cattura del carbonio in pochi paragrafi. Le soluzioni per tagliare le emissioni di CO2 ci sono già, “manca solo la volontà politica”. Sull’orizzonte ottico non c’è, ma il mercato sì.

Continua a leggere “Microsoft va al mercato”

Nonni e nipoti

Due anni fa, i fautori di soluzioni indolori (per loro) alla crisi climatica travisavano un articolo di Science, già fuorviante di suo. Per ridurre di due terzi la CO2 aggiunta all’atmosfera dalle nostre attività, dicevano, bastava piantare subito oltre mille miliardi di alberi su 1,6 mille miliardi di km2 (900 miliardi km2 nella versione non corretta).

Continua a leggere “Nonni e nipoti”

Il potere agli scienziati?

Un giorno smetterò di dire bene di Philip Ball, oggi no. Con “Should scientists run the country?” inaugura la rubrica “Big Ideas” del supplemento culturale del Guardian e se i prossimi saggi sono come questo, ritocco l’abbonamento.

Continua a leggere “Il potere agli scienziati?”

Etruschi, ultime notizie

Dopo la ricerca su Nature che riscrive la storia dei Polinesiani, una su Science Communications riscrive quella degli Etruschi e i libri di scuola freschi di stampa son da rifare. Almeno gli Etruschi sono in open access, basta stampare l’articolo e incollarlo nel capitolo 1.

Continua a leggere “Etruschi, ultime notizie”

Trionfi di ieri e di oggi

Lo speciale di Science sui vent’anni del genoma umano è preceduto da un editoriale di Adam Rutherford: “A cautionary history of eugenetics”. La storia inizia con il Secondo congresso internazionale di eugenetica chi si teneva a New York nel settembre 1921. Tema del dibattito fra i 300 “scienziati, politici e attivisti” presenti:

Continua a leggere “Trionfi di ieri e di oggi”

Xi, ambientalista all’estero

All’assemblea generale dell’Onu l’altro ieri, il leader supremo ha promesso che la Cina “non costruirà più centrali a carbone all’estero”. Mi sembrava un’ottima notizia. Su The Conversation avevo letto “China finances most coal plants built today” di Jeff Nesbit, e l’avevo pure citato.

Continua a leggere “Xi, ambientalista all’estero”