Amplificazioni

Colazione con due amici editori al Bar Bianco, nei giardini di Porta Venezia. Sotto gli alberi la “cupola di calore” è tollerabile. Parliamo – tra molto altro – della crisi climatica, così evidente nella frequenza e intensità degli eventi meteo estremi, l’anno scorso nell’emisfero sud e quest’anno nell’emisfero nord.

Italiani, italiane

Nei media, vedo che c’è dibattito su importare o meno il “modello francese”. Mi sembra prematuro perché il modello non c’è. Alcuni annunci del presidente Macron sono già stati smentiti ieri dai suoi ministri. I quali rischiano di essere smentiti a loro volta perché va ancora scritta e approvata la legge su dove, come eContinua a leggere “Italiani, italiane”

Debito carbonio

I movimenti per la giustizia climatica e ambientale, i diritti umani e una distribuzione meno iniqua delle risorse, riuniti in “We are the tide” contestano il G20 di Venezia con manifestazioni. La loro piattaforma politica servirà anche per l’Ecosocial Forum internazionale che si terrà a Milano in ottobre prima della Cop25 sul clima a Glasgow.

Sinceramente

“Sinceramente,” scrive la Federparchi, “non sappiamo come interpretare le dichiarazioni” del ministro Cingolani alla Stampa, sulla transizione ecologica intesa come “bagno di sangue”. In particolare la frase: “Dovremo far pagare molto la CO2 con conseguenze, ad esempio, sulla bolletta energetica…”

Povera ENI

La transizione ecologica? “Confermo, potrebbe essere un bagno di sangue,” risponde l’ineffabile ministro Cingolani a La Stampa a proposito di una sua frase citata da Beppe Grillo. In confronto la crisi climatica e ambientale in corso sembrava un pranzo di gala, quindi ha provato a correggere il tiro:

Il prato delle bufale

“Quant’è verde il mio Draghi?” chiedeva l’Economist una settimana fa. Per fugare ogni sospetto, il capo del governo incaricava il fido Leonardi di rassicurare i produttori di inquinanti e climalteranti. Nel “Nucleo tecnico per il coordinamento della politica economica”, il fido inseriva difensori del libero mercato nel senso del diritto di ammorbare noi e l’ambiente,Continua a leggere “Il prato delle bufale”