Pattumiere stracolme

Da anni i nettascienza supplicavano l’editoria “rispettabile” e di eliminare la scienza-pattume (junk science) dalle loro riviste, e l’editoria faceva orecchio da mercante. Adesso sembra Roma durante uno sciopero dell’AMA.

Lies, d*** lies, and statistics

Citazione abusata, ma quando ci vuole ci vuole… Fra le critiche all’annuncio acchiappa-click di Mark Carney uscite finora, la più perfida, trovo, è quella del Financial Times. Titolo: COP26: Carney’s $130tn climate pledge is too big to be credible Incipit Più alta la cifra stimata, più bassa la sua affidabilità. Lo dimostrano gli oltre $130Continua a leggere “Lies, d*** lies, and statistics”

Segnali di fumo, però

Vien quasi da crederci. A Glasgow 20 paesi tra cui l’Italia e cinque agenzie e banche per lo sviluppo hanno promesso che dall’anno prossimo non investiranno più fondi pubblici nel “settore internazionale” dell’energia da combustibili fossili “unabated”- cioè i produttori che, all’estero, non ne catturano le emissioni.

Bussole e bigini

Niente tassa sulla plastica, l’Italia co-presidente della Cop26 “rema contro la transizione ecologica, Glasgow sarà un disastro”. L’insegnante venuta per un tè con pan dei morti – li ha presi da Panarello, la Cremeria Buonarroti non è più quella di una volta… – è più pessimista di un mese fa. Cosa le succede? Sarà ilContinua a leggere “Bussole e bigini”

Total lo sapeva dal 1971

In aprile, Reclaim Finance et altre organizzazioni chiedevano firme sotto un appello agli azionisti di Total. Li invitava a votare contro un piano “clima” che consiste nell’investire fino al 2030 due miliardi in rinnovabili e greenwashing per ogni 8 miliardi investivi nell’aumentare del 30% le sue estrazioni di metano – in Africa e nell’Artico, principalmenteContinua a leggere “Total lo sapeva dal 1971”