Lauretta e le altre

Un’orsa marsicana, una farfalla di Ponza, uno storione dell’Adriatico, un rospo dell’Appennino, una lucertola delle Eolie: cosa manca nell’elenco? Un pennuto. Il Gobbo rugginoso, un cugino anseriforme, risponde l’oca (sapiens essendo un’aspirazione).

Il molnupiravir (A.D.R.)

Nel mio giro c’è parecchio entusiasmo. E’ un “successo della scienza”, “la terza dose [del vaccino anti-covid] non serve più”, “mandiamola nei paesi poveri” ecc. Potenza del comunicato stampa della Merck.

Il prato degli orrori

Dai decreti Minniti in poi, la magistratura può fingere che nel 1955 l’Italia non abbia ratificato la Convenzione sui diritti umani, e condannare un sindaco, che la applicava, a 13 anni e due mesi di carcere per reati amministrativi.

Trionfi di ieri e di oggi

Lo speciale di Science sui vent’anni del genoma umano è preceduto da un editoriale di Adam Rutherford: “A cautionary history of eugenetics”. La storia inizia con il Secondo congresso internazionale di eugenetica chi si teneva a New York nel settembre 1921. Tema del dibattito fra i 300 “scienziati, politici e attivisti” presenti:

Xi, ambientalista all’estero

All’assemblea generale dell’Onu l’altro ieri, il leader supremo ha promesso che la Cina “non costruirà più centrali a carbone all’estero”. Mi sembrava un’ottima notizia. Su The Conversation avevo letto “China finances most coal plants built today” di Jeff Nesbit, e l’avevo pure citato.

Disinfodemia

“Conosce un sito un sito che raggruppa tutte le bufale sul covid?” chiede R., un’ascoltatrice di radiopop che trova “molto carenti” quelli ufficiali. Sono troppo generici, non ci sono i nomi dei ciarlatani, perfino “Vittorio Agnoletto ha lasciato uno vantare le false cure domiciliari nella sua trasmissione“. (Non proprio, Vittorio diceva che erano “cure controverse” – rif.Continua a leggere “Disinfodemia”