Pro e anti-covid

Ho un dilemma breve, con una premessa lunga. Preoccupati dal calo delle vaccinazioni dai primi di giugno, dei medici francesi volevano convincere incerti, disinformati e attendisti a darsi una mossa.

Immagine
Covid Tracker.fr

La strategia consisteva in disponibilità 24/7, ascolto rispettoso e comprensivo seguito da divulgazione su misura dei dati scientifici. I risultati sono stati irrisori rispetto ai 4 milioni di vaccinati in una settimana grazie al ricatto del presidente Macron – poi annacquato come previsto.

Da una settimana però, aumentano anche gli attacchi contro i centri vaccinali, vandalizzati, incendiati o staccati dalla rete elettrica (per rendere i vaccini inutilizzabili), i certificati falsi venduti da farmacist* e medici alternativi, la mobilitazione no-vax di certi sindacati, le manifestazioni…

Tutti alleati con la variante Delta e contro i non vaccinabili. L’obbligo vaccinale sarebbe controproducente. Agli anti-covid che strategia resta?

In

Enrico Bucci descrive una gara darwiniana tra i memi della disinformazione e le varianti del Sars-Cov-2 – le quali, per ora, stanno vincendo.

Se fem?

Negli USA, i decessi negli stati a maggioranza repubblicana mostrano l’efficacia della strategia anti-vax di Fox News, dove tutti devono presentare un “passaporto vaccinale” e rifiutano di ammetterlo, e altri media trumpisti. Trump è stato vaccinato pure lui e si attribuisce, in parte correttamente, la disponibilità di vaccini.

Ma i fatti non persuadono i pro-covid.

In Italia, mi sembra aver ragione Roberta Villa (nemica bravissima dall’inizio, trovo): i comunicati istituzionali hanno creato ulteriore confusione e sfiducia.

Agli alleati del covid, aggiungerei le varianti truffaldine e quelle ideologiche. Quelle chiamate “figura da cioccolataio” meritano una categoria a sé…

E il dilemma, arriva?

Momento…

Avevo raccontato i falsi della ditta Surgisphere, firmati da ricercatori affiliati a importanti università statunitensi, e pubblicati sul Lancet e sul JAMA nella primavera 2020. James Heathers e Gideon Meyervitz-Katz ricordano i benefici dell’ivermectina inventati da Surgisphere, in

Semmai gli scandali covid-19 mostrano che le frodi biomed uccidono nel silenzio-assenso della stragrande maggioranza degli scienziati. Perché dovremmo fidarci?

Dilemma

Ah finalmente…, sospira l’unico lettore arrivato fin qui.

Ho trovato un esempio un po’ insolito di variante ideologica. Altrettanto disinformata di quella pubblicata dai Wu Ming – storia lunga, riassunto – ma ancora più logorroica, modello complottismo americano.

Mi sembra anche una variante ignorata. Legge di Brandolini permettendo, se ne scrivo favorisco la sua diffusione?

3 pensieri riguardo “Pro e anti-covid

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: