Il prato delle bufale

Come ogni venerdì, ne trovate un branco – una mandria, suggerisce Paolo C. – su For better science. Dal vaccino Sputnik V con un adenovirus replicante e pure contaminato durante la produzione, ai dati improbabili di un trial inflitto a lavoratori migranti in Corea del Sud, passando dalle “cure” ayurvediche per il covid promosse dal ministero della sanità in India, c’è di che deprimersi fino agli Schneider Shorts della settimana prossima.

Sul disastro umanitario in India, trovo illuminante l’articolo di Arundhaty Roy.

Escono tuttora articoli fantascientifici, scrive Leonid, sull’inutilità delle mascherine, e delle misure di contenimento dei contagi in generale, sulle riviste spennapolli. Tanto c’è l’immunità di gregge anche senza vaccinazioni a tappeto… – la posizione dei firmatari della Great Barrington Declaration e in Italia dell’Istituto Bruno Leoni. Ci sono ricerche più credibili, esempi a richiesta.

Sulle campagne di disinformazione riguardanti covid e vaccini americani – gli stessi usati qui – è uscita un’analisi della Rand Corporation. Ho letto solo l’introduzione, cmq Rand fa anch’essa operazioni di propaganda, quindi va presa con parecchio sale.

Le bufale del mio prato sono meno tragiche.

L’onnipresenza dei cambiamenti climatici negli investimenti pianificati dal governo Biden ha fatto uscire dal letargo negazionisti totali o parziali, chi stagionato e chi blasonato. Insieme all’immarcescibile Bjorn Lomborg, s’è risvegliato Roy Spencer, il climatologo creazionista della destra iperliberista repubblicana. Come da tradizione, accusa tutti i modelli di gonfiare l’aumento della temperatura globale.

(Mi aspettavo che l’alt.uff. delle FF.AA ne parlasse con il solito entusiasmo, ma il suo blog è fermo da 3 anni. Che gli sarà successo?)

Spencer ha festeggiato la Giornata della terra usando 68 simulazioni di cui 50 prodotte dallo stesso modello – il più “caldo” di tutti, of course – per creare un grafico in cui la retropredizione (hindcast) delle temperature alla superficie marina (SST) era due volte maggiore di quelle osservata (ERSST versione 5, più recente e stimata diversamente).

Immagine
Autore: Roy Spencer

Si è subito fatto beccare, poverino.

Debunking cortese di Nick Stokes, Zeke Hausfather, Gavin Schmidt

Immagine
Autore: Gavin Schmidt

***

Su Nature, Freda Kreier celebra il miliardo di dosi somministrate e il mezzo miliardo di persone vaccinate in 4 mesi, “un successo senza precedenti”, ma

Circa tre quarti delle dosi sono state somministrate in 10 paesi soltanto, e quasi metà in Cina e negli Stati Uniti. Nell’intero continente africano sono appena il 2%.

L’Economist dedica la sezione Scienza e tecnologia a una rassegna delle ricerche sul covid lungo in USA e in Gran Bretagna soprattutto, sottotitolo riassuntivo: “I risultati sono allarmanti”.

Una opinione su "Il prato delle bufale"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: