Negare meglio, per favore

Con record di caldo simultanei in mezzo mondo, la stampa che nega l’effetto serra delle nostre emissioni di gas serra ripete “il clima è sempre cambiato” e “a luglio fa sempre caldo”. I due “argomenti” si contraddicono da 40 anni. In Francia, in Gran Bretagna e negli USA, per essere più convincenti i dubbivendoli aggiungonoContinua a leggere “Negare meglio, per favore”

Dalla parte delle zebre

O’s digest su clima e affini. Il 1 gennaio 2015, usciva “The Serengeti strategy“, un’ipotesi di Michael Mann. Quando un consenso scientifico dà fastidio, scriveva, i suoi critici “lo presentano come se tutto il sapere accumulato da una disciplina dipendesse dal lavoro di un singolo scienziato“.

Debito carbonio

I movimenti per la giustizia climatica e ambientale, i diritti umani e una distribuzione meno iniqua delle risorse, riuniti in “We are the tide” contestano il G20 di Venezia con manifestazioni. La loro piattaforma politica servirà anche per l’Ecosocial Forum internazionale che si terrà a Milano in ottobre prima della Cop25 sul clima a Glasgow.

Scenario per lo zero netto

Questa mattina, l’Agenzia internazionale per l’energia ha spiegato alla cittadinanza mondiale come ridurre a “zero netto” le nostre emissioni di gas serra entro il 2050. Senza estrarre più metano di oggi e senza contare su tecnologie ancora da inventare.