Quiz da querele

Albert Sabin ha smentito pubblicamente la validità dei risultati ottenuti da quale pluricandidat* italian* al premio Nobel: Antonietta Gatti con o senza Stefano Montanari e vice versa, Ruggero Maria Santilli o Giulio Tarro?

Ricchi premi e cotillons. (Per il primo quiz del nuovo blog ne ho scelto uno facile.)

Continua a leggere “Quiz da querele”

Un barlume, forse di più

Dopo un secolo di fallimenti chi ci sperava ancora? Questa settimana è uscito il preprint con i risultati del vaccino “R21/Matrix-M” contro la malaria. E’ stato sviluppato dallo Jenner Institute all’università di Oxford con un sistema simile a quello poi usato per l’anti-covid AstraZeneca, e prodotto dal Serum Institute of India. Nel trial di fase 2b raggiunge il 75% di efficacia stabilito dall’Organizzazione mondiale della sanità. Non era mai successo:

Continua a leggere “Un barlume, forse di più”

Una transizione stravagante

Ieri durante la conferenza convocata da Joe Biden, Mario Draghi ha promesso di ridurre del 55% le emissioni di CO2 entro il 2030 rispetto a quelle del 2009. Se la bozza del Recovery plan arrivata ai giornali sarà approvata, dubito che succeda. In breve, l’idea è tuttora quella del ministro Cingolani.

Continua a leggere “Una transizione stravagante”

Il prato delle bufale

E’ venerdì, quindi esce “Schneider Shorts“, il settimanale di Leonid su abusi, corruzioni, orrori e farse nella ricerca biomedica. Non quella parallela o alternativa assistita da editori predoni, quella “accademica”. Mi accodo con una piccola aggiunta. In quanto querelata da medici omeo-quantistici

Continua a leggere “Il prato delle bufale”

Tre rondini

Se avete firmato l’appello No profit on pandemic e/o sostenuto la campagna di The People’s Vaccine, siete riuscit* a ottenere risultati. L’ipocrita Commissione Europea continua a difendere i profitti di BigPharma, ma la maggioranza del Parlamento non si arrende. A sorpresa, la presidente dell’Organizzazione mondiale del commercio (Wto) ha risposto alla lettera aperta delle Ong. Si defila con i “Dear Friends”, ma

Continua a leggere “Tre rondini”

I miei raccomandati

Sono parecchi articoli, nessuno su una rivista scientifica e tutti gratis, che fanno riflettere, trovo. Il primo è quello di Valigia blu sullo sproloquio di Beppe Grillo. Se conoscete Giulia Blasi, per favore le fate i complimenti da parte mia? E’ difficile mantenere la giusta distanza e un tono così pacato.

Continua a leggere “I miei raccomandati”

Dopo la prima dose

Ieri ho avuto una botta di febbre che mi faceva battere i denti. Per fortuna l’angelo custode aveva la tachipirina raccomandata dalla mia vaccinatrice. Anche se un po’ rintronata, ho visto Ingenuity volare. Oggi sto bene, il mondo mica tanto.

Continua a leggere “Dopo la prima dose”

Prima dose

Rapporto per amic* e conoscenti. Ieri mentre facevo “giardinaggio” sul balcone mi son stirata il triangolare dello sterno. Per non preoccupare l’angelo custode nonché capo-giardiniere, invece di andare all’ospedale della Fiera in bici chiamo un taxi. Tassista vaccinato con Pfizer, la seconda dose tre settimane dopo. A me daranno “quello… come si chiama, e la seconda dose dopo tre mesi. Così non potrà viaggiare… In Fiera c’è sempre casino, una coooda…”

Continua a leggere “Prima dose”

Prima i dané

Domani pubblica un’altra puntata dell’indagine sulla Guardia costiera libica, finanziata da noi contribuenti per violare le leggi internazionali. Il manifesto apre con la foto di Mario Draghi che si toglie mascherina e la domanda “Zaki chi?”, guai a perdere un cliente dell’industria bellica nazionale. Pubblica anche un articolo di Luca Tancredi Barone che commenta i dati di un preprint di Samuel Cross e altri ricercatori del gruppo Universities Allied for Essential Medicines.

Continua a leggere “Prima i dané”

Cari estinti

Su Science in open access, il paleontologo Charles Marshall e altri sei temerari dell’università della California a Berkeley stimano quanti Tyrannosaurus rex sono vissuti sulla terra, intesa come l’isola chiamata Laramindia, a quei tempi nel nord-ovest dell’America. Un’impresa. Ci vuole un modello che comprenda il maggior numero di variabili e interazioni possibile – sono “schematizzate” nella figura 2, impressionante no? –

Continua a leggere “Cari estinti”